Rivolto a:

Piloti in possesso di attestato AeCi da almeno un anno, della certificazione al 2° livello o intermedio  S.I.V., assicurazione in corso di validità e con grande esperienza di volo ed indiscusse capacità tecniche e psichiche nel pilotaggio del singolo.

Descrizione:

Corso per i piloti che vogliono condividere l'attività e la magia del volo con il propri amici.

Numero partecipanti:

1 pilota

Durata:

4-8 mesi

Dove:

L'attività addestrativa viene svolta in aula e sui nostri decolli.

Attrezzatura:

L’attrezzatura di volo utilizzata deve essere accompagnata da omologazione e certificato di revisione qualora abbia superato le 100h di volo. Le selle devono essere scecifiche per il volo in biposto così come il paracadute di soccorso.

Programma corso:

ATTIVITA' TEORICA:

Nr. 5 h d’insegnamento teorico delle seguenti materie così suddivise

  • 1 h normativa e regimi assicurativi relativi al biposto, in particolare la responsabilità nella conduzione del mezzo biposto;
  • 1h, sicurezza del volo in biposto con tutti gli elementi che concorrono alla sicurezza, come valutazioni pre-decollo, regolazione e controllo imbraco passeggero, abbigliamento personale del passeggero, aggancio in sequenza prima del pilota e poi del passeggero all’ala, condotta del mezzo in turbolenza e nel caso di configurazioni inusuali, omologazione del biposto, ecc.;
  • 2h, attrezzatura biposto;
  • 1h, aspetti di comunicazione con il passeggero, in funzione dell’esperienza di volo dello stesso: il briefing pre e post volo, il piano di volo in funzione del passeggero, la necessità di saper intuire durante il volo lo stato emotivo del passeggero dandogli, se necessarie, spiegazioni dettagliate su quanto si sta facendo o si sta per fare;

ATTIVITA' PRATICA:

Per la presentazione degli allievi all’esame devono trascorrere almeno 4 mesi dall’inserimento nel corso;

  • non meno di 30 ore complessive dell’allievo come responsabile ai comandi del mezzo della classe per la quale si richiede l’abilitazione al trasporto del passeggero. A discrezione della Scuola, potranno essere considerate come ore d’addestramento già effettuate, quelle trascritte sul libretto di volo e riferite a corsi di perfezionamento.
  • non meno di 2 voli in biposto dell’allievo come passeggero con l’istruttore ai comandi;
  • non meno di 10 voli in biposto dell’allievo ai comandi di cui almeno 3 con l’istruttore, gli altri possono essere effettuati con pilota abilitato al biposto purché inserito nel modello ST della scuola in qualità di aiutante.
  • La scuola dovrà svolgere attività didattica in biposto con gradualità e laddove necessario personalizzando l’addestramento secondo le esigenze degli allievi, con la finalità di perseguire gli obiettivi didattici standardizzati di seguito elencati. 

Normativa:

Il corso è aggiornato e disciplinato dalle seguenti normative:

• Legge 106 del 25 marzo 1985; 


• Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Decreto 22 novembre 2010 Caratteristiche degli apparecchi per il volo da diporto o sportivo di cui all'allegato tecnico alla legge 25 marzo 1985, n. 106; 


• Decreto del Presidente della Repubblica del 9 Luglio 2010 n° 133; 


• Regolamento Tecnico-Operativo-Didattico AeCI per il Volo da Diporto o Sportivo con apparecchi privi di motore (VDS/VL) approvato dal Ministro delle Inftrastrutture e Trasporti con decreto prot. 247 del 15 luglio 2015.
 

Per coloro che vogliono condividere l'attività e la magia del volo con il propri amici!

DURATA:
A seconda dell’abilità e preparazione del pilota

CONSIGLIATO A:

Piloti in possesso di brevetto AeCi da almeno un anno, tessera Fivl ed assicurazione personale RTC in corso di validità, con grande esperienza di volo ed indiscusse capacità tecniche e psichiche nel pilotaggio del singolo.

NUMERO MINIMO:

1 pilota 

PROGRAMMA:

Attività pratica:

Non meno di 30 ore complessive dell’allievo come responsabile ai comandi del biposto. A discrezione della Scuola, potranno essere considerate come ore d’addestramento già effettuate, quelle trascritte sul libretto di volo e riferite a corsi di perfezionamento.

Non meno di 2 voli in biposto dell’allievo come passeggero con l’istruttore ai comandi

Non meno di 10 voli in biposto dell’allievo ai comandi di cui almeno 3 con l’istruttore, gli altri possono essere effettuati con pilota abilitato al biposto purché dello staff della SCUOLA.

L’ attività didattica in biposto viene svolta con gradualità e laddove necessario personalizzando l’addestramento secondo le esigenze dell’ allievo, con la finalità di perseguire gli obiettivi didattici.

Attività teorica :

5 h d’insegnamento teorico delle seguenti materie così suddivise:

1 h normativa e regimi assicurativi relativi al biposto, in particolare la responsabilità nella conduzione del mezzo biposto;

1 h sicurezza del volo in biposto con tutti gli elementi che concorrono alla sicurezza, come valutazioni pre-decollo, regolazione e controllo imbrago passeggero, abbigliamento personale del passeggero, aggancio in sequenza prima del pilota e poi del passeggero all’ala, condotta del mezzo in turbolenza e nel caso di configurazioni inusuali, omologazione del biposto, ecc.;

2h, attrezzatura biposto;

1h, aspetti di comunicazione con il passeggero, in funzione dell’esperienza di volo dello stesso: il briefing pre e post volo, il piano di volo in funzione del passeggero, la necessità di saper intuire durante il volo lo stato emotivo del passeggero dandogli, se necessarie, spiegazioni dettagliate su quanto si sta facendo o si sta per fareAl termine dell’addestramento per il conseguimento dell’abilitazione al trasporto del passeggero, il candidato dovrà essere in grado di svolgere in sicurezza ed autonomia l’attività di volo prevista dagli attuali standard di esame per il conseguimento della relativa abilitazione nelle seguenti condizioni ambientali :in condizioni meteorologiche adatte al volo con il passeggero non abituato al volo;

in un sito il cui l’atterraggio risulti desueto e/o di dimensioni ridotte;