Termica

I nostri corsi di termica:

Rivolto a:

Piloti in possesso di attestato AeCi ed assicurazione in corso di validità 

Descrizione:

Il miglior pilota è quello che trova la migliore “Termica”, che la riesce a sfruttare con maggior profitto e sale più velocemente. Il corso ha come obiettivo principale il miglioramento della sensibilità nel pilotaggio mirato alla più corretta conduzione del volo in attività termica anche sostenuta, al controllo della vela in turbolenza per affrontare qualsiasi ascendenza con il miglior rateo di salita in condizione di massima sicurezza.

Numero partecipanti:

Minimo 3, massimo 6 piloti.

Su richiesta si possono organizzare lezioni individuali.

Durata:

1 giorno di verifica del grado di preparazione.

6 giorni di corso (vengono conteggiate le sole giornate realmente volabili)

Dove:

L'attività addestrativa viene svolta in aula e sui campi di volo scelti in base alle previsioni meteorologiche.

Attrezzatura:

L’attrezzatura di volo utilizzata deve essere accompagnata da omologazione e certificato di revisione qualora abbia superato le 100h di volo.

Vista l’esigenza di immediata interazione tra Istruttore ed allievo, l’uso della radio (VHF o LPD/PMR) fornita di auricolare è obbligatorio.

Organizzazione:

Si inizia con una giornata introduttiva con prova pratica volta alla creazione di gruppi di lavoro di livello tecnico similare. A seconda del livello tecnico dei gruppi di lavoro si affonteranno condizioni di termica più o meno forte (Corso Termica Basico o Avanzato). Il corso vero e proprio è costituito da 6 giornate di lavoro (durante i sabati e le domeniche, o per l'intero week-end) “full immersion” e si compongono di parti teoriche, pratiche. Nelle prove pratiche, anticipate da un pre-breafing in decollo, i partecipanti vengono organizzati in gruppi di lavoro, ciascuno dei quali seguito da un Istruttore per il compimento di specifici esercizi. Al termine del volo segue un de-breafing di analisi della giornata. In generale, il corso si propone di essere il più pratico possibile. Le giornate di corso saranno confermate solo in presenza di giornate volabili al di sopra del 70% di probabilità meteorologica. Ciascun giovedì precedente al week-end viene data conferma o meno dello svolgimento delle giornate di corso e si definisce l’area di volo in base alle condizioni meteorologiche previste. Vengono conteggiate come giornate di corso solo quelle in cui è possibile il pieno svolgimento della prova pratica.

In ogni caso  l’attività didattica di cui sopra viene svolta con gradualità, personalizzando l'addestramento secondo le esigenze degli allievi, con la finalità di perseguire gli obiettivi didattici. 

Programma:

Giornata introduttiva-Prove Pratiche Selettive

Teoria:

  • Preparazione alla giornata di volo
  • Abbigliamento
  • Accessori
  • Uso della Radio 
  • Norme comportamentali

Breafing pre-volo

Pratica: 

  • Verifica equipaggiamento di volo
  • Tecnica di decollo
  • Giornata di volo in termica e piccoli spostamenti (in gruppo da 4 a 6)
  • Uso del Biposto in termica
  • Top landing

De-briefing

1°-2° giornata–Termica in Singolo

Teoria: 

  • Basi di Meteorologia
  • Come, dove e quale termica trovare
  • Termica in singolo

Breafing pre-volo:

Pratica: 

  • Termicare
  • Atterraggio di precisione
  • Discesa rapida
  • Termica in biposto

De-briefing

3°-4° giornata–Termica di gruppo

Teoria: 

  • Basi di Meteorologia
  • Come, dove e quale termica trovare
  • Termica di gruppo
  • Valutazione meteo della giornata di volo 

Breafing pre-volo:

Pratica: 

  • Termicare in gruppo
  • Termica in biposto

De-briefing

5°-6° giornata–Termica impegnativa

Teoria: 

  • Le brezze di pendio e di valle, venti termici
  • Lettura della meteo in volo

Pratica: 

  • Termica difficile
  • Raggiungere la 2a e 3a termica
  • Termica in biposto

De-briefing

 

Normativa:

Il corso è aggiornato e disciplinato dalle seguenti normative:

• Legge 106 del 25 marzo 1985; 


• Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Decreto 22 novembre 2010 Caratteristiche degli apparecchi per il volo da diporto o sportivo di cui all'allegato tecnico alla legge 25 marzo 1985, n. 106; 


• Decreto del Presidente della Repubblica del 9 Luglio 2010 n° 133; 


• Regolamento Tecnico-Operativo-Didattico AeCI per il Volo da Diporto o Sportivo con apparecchi privi di motore (VDS/VL) approvato dal Ministro delle Inftrastrutture e Trasporti con decreto prot. 247 del 15 luglio 2015.